I gas a Radio Popolare Roma lunedì 23 aprile alle 11,30

LA “CASA DELLA CITTA”  LUNEDI’ 23/04 SU FM 103.3 DALLE ORE 11.30 ALLE 12.30 (ascoltabile anche in streaming)

I Gruppi di Acquisto Solidale (GAS) sono a Roma  una realtà vasta e consolidata. I primi GAS nella città si sono costituiti agli inizi del 2000, ispirati dall’esperienza del Nord-Italia. In questi 12 anni sono via via cresciuti di numero ed oggi sul sito nazionale dei GAS ( www.retegas.org) sono elencati 58 GAS attivi nella provincia di Roma, di cui 41 nel Comune di Roma, ma una recente ricerca universitaria stima in almeno 90 i GAS attivi nella città. Ciascun GAS raccoglie un numero variabile di “nuclei” o “famiglie”, da 5 a più di 200, con un’ampiezza media: tra 30 e 40 famiglie (che fanno ordini). Spesso viene imposto un limite in questo range, nella convinzione che questa sia l’ampiezza migliore per gestire il GAS da un punto di vista organizzativo (ordini, consegne) e sociale (le relazioni tra gli aderenti). I GAS romani hanno origini ideologiche e sociali differenti, e tra i loro membri si contano occupati nel settore pubblico (scuola, università, poste, ospedali … ), liberi professionisti, medici, archeologi, psicologi, giornalisti,  artigiani, giornalai, studenti, precari di varie fasce di età.

I GAS vogliono essere prima di tutto una risposta al sistema alimentare industrializzato che non garantisce cibi sani, e loro obiettivo principale è procurare alimenti biologici a un prezzo accessibile ai  redditi medi e popolari in aperta contestazione delle catene dei supermercati o dei negozi specializzati che propongono gli stessi prodotti  a prezzi “di nicchia”.

In realtà i GAS sono molto di più: sono un movimento che propone il consumo sostenibile come una modalità diversa di governare l’economia alimentare, ristabilendo un equilibrio e un’armonia tra valori economici, sociali e ambientali mediante la ricostruzione di un’economia locale solidale. Per tantissimi di coloro che ne fanno parte aderire ad un GAS rappresenta il tentativo non solo di teorizzare, ma anche praticare il cambiamento, a partire dal cibo tramite il consumo critico,  di perseguire l’obiettivo di cambiare il modello di produzione e le relazioni sociali anche attraverso un diverso modello di consumo.

Nella trasmissione di lunedì 23 aprile entreremo in questa importante realtà cittadina con l’aiuto e la guida di Maria Grazia Ciaccio – GAS Esquilino, Alfredo Gagliardi – GAS Testaccio Meticcio, Fabio Guardapassi – GAS Podero Rosa, Federica Rosato – Cambiologica, Roberta Secli  – GAS vegetariano LasVeGas, Maya Vestri – GAS Casetta Rossa.

Ma vorremmo sentire soprattutto la vostra voce, sapere che ne pensate, ascoltare le vostre domande:

ASPETTIAMO LE VOSTRE TELEFONATE ALLO 06899291, GLI SMS AL 3938992913 E LE MAIL A DIRETTA@RADIOPOPOLAREROMA.IT.

 

.

Gestore LasVeGas

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

Vai alla barra degli strumenti