Attività

  • maria.luisa ha inviato un aggiornamento 7 anni, 10 mesi fa

    Approfitto di questo spazio per comunicare una iniziativa contro l’ampliamento della discarica di Albano (sempre gestita da Cerroni).
    Sabato prossimo, 30 Luglio, dalle 08,00 di mattina a seguire fino all’ora di pranzo, il Coordinamento contro l’inceneritore di Albano terrà un presidio davanti l’ingresso della discarica di Roncigliano, Km 24,650 della Via Ardeatina. Nell’occasione, dalle ore 9,00, si terrà il Bebbe Grillo’s Show – con la presenza di Bebbe Grillo – a sostegno della vertenza No Inc!!
    Proprio il 30 Luglio, difatti, scade l’ultima ordinanza (Z-0001 del 29.04.2011) della Polverini che permette l’abbancamento straordinario di rifiuti indifferenziati sul IV e V invaso.
    Da lunedì 1 Agosto, quindi, la Pontina Ambiente di Cerroni comincerà a sversare rifiuti anche sul VII invaso nonostante la pendenza dei due ricorsi al Tar Lazio.
    Nel frattempo c’è stato il collaudo dell’invaso ma le condizioni in cui si è verificato sono assai deludenti:
    Il collaudatore si è rivelato essere un geologo dipendente della stessa PONTINA AMBIENTE SRL; con la presenza di due ingegneri del dipartimento territorio, Andrea Ietto e Maurizio Franzese, del Dipartimento Territorio Area Rifiuti della Regione Lazio e due architetti del Comune di Albano (Urbanistica e Ambiente) nel ruolo delle belle statuine. Assenti ingiustificati L’Arpa Lazio e la Provincia di Roma.
    È stato impedito, tra l’altro, l’ingresso al consigliere regionale Ivano Peduzzi ed ai tecnici del coordinamento: un chimico, due ingegneri, un architetto, un procuratore legale, un geometra.
    Abbiamo notificato a tutte le figure, per così dire competenti, le diffide a tenere conto e a rispondere alle contestazioni già sottoposte all’attenzione del TAR nell’udienza sulla sospensiva dello scorso 14 luglio e aggiornata al prossimo settembre.
    Secondo il collaudatore di comodo, la distanza dell’invaso dalla prima abitazione del Villaggio Ardeatino sarebbe di 203 metri, appena cioè tre metri oltre il presunto limite minimo; e non sono state misurate le pendenze e la tenuta. Insomma UNA VERA BUFFONATA.
    Sulla base di questo collaudo sprint, sia quello statico che quello amministrativo -tutto liquidato in tre ore- CERRONI, GUIDOBALDI e REGIONE pretendono di cominciare a sversare già dalla prossima settimana, quando tutti gli aspetti della discarica ultra trentennale di Roncigliano sono sub iudice, al vaglio cioè della magistratura.
    Per altre info:
    http://www.differenziati.org/
    Diffondete la notizia!!

Vai alla barra degli strumenti