Resoconto 2013

La Rete GAS del Lazio promuove l’Acquisto condiviso di Carta Lucart (Carta igienica, Asciugatutto maxi rotoli, Tovaglioli di carta doppio velo, Tovaglioli di carta mono velo, Fazzoletti naso). A Luglio 2013 abbiamo effettuato il primo ordine di carta Lucart.

Scadenza

Gli ordini dei GAS sono stati raccolti ENTRO L’11 GIUGNO 2013.

Resoconto dell’ordine

A cura del Responsabile Giacomo (Gas Testaccio Meticcio)

Abbiamo deciso di rivolgerci a quest’azienda perché, anche se si tratta di una multinazionale, è l’alternativa che Greenpeace ha individuato come la più ecologica. La carta non viene sbiancata e deriva dal riciclo del cartoncino del tetrapack. Non vengono quindi tagliati alberi, come avviene invece per molte altre carte.

L’ordine

Dato che si è trattato di una prova abbiamo effettuato l’ordine tramite il grossista romano della Lucart (Acqua e Sapone). Abbiamo organizzato il trasporto da Nettuno (sede del grossista) a Roma a carico dei GAS, facendo lo scarico in tre punti.
All’ordine hanno partecipato 20 GAS per un totale di 4.217 euro (di cui 370 di trasporto). Abbiamo ordinato 1988 confezioni di carta igienica, 360 di asciugatutto, 630 di tovaglioli doppiovelo, 72 di bobina e 720 di fazzoletti.

Risultato

E’ stato un acquisto molto interessante perché ci ha permesso di avere accesso ad un prodotto molto rispettoso dell’ambiente ad un prezzo  vantaggioso, soprattutto per la carta igienica che abbiamo pagato 1,38 per ogni confezione da 4 rotoli.

Siamo stati molto contenti dell’acquisto, non è facile trovare un prodotto di questo tipo a questo prezzo, se riuscissimo a coinvolgere altri GAS sicuramente sarebbe una cosa positiva. Sarebbe bene che ciascun GAS approfondisse la questione riguardo la sostenibilità della carta e si facesse delle domande a riguardo. In pieno stile consumo critico!
Le domande che ci hanno aiutato a decidere sono state: Quanto è sostenibile la carta che sto usando oggi? Quali sono le conseguenze dell’utilizzo di questa carta? Quale carta può avere degli effetti positivi sull’ ambiente e sulla società?

Dato che si era trattato di un ordine di prova siamo stati timidi sulle quantità e la carta è finita presto. Abbiamo deciso di provare a fare l’ordine direttamente dalla Lucart. Abbiamo bisogno che ciascun partecipante ordini una bella quantità, speriamo che vi partecipino in molti. In questo caso il trasporto sarà a carico loro e dovremo fare lo scarico in un unico punto.

Se riusciremo a creare un bel gruppo di GAS che intendono acquistare questa carta potremmo mettere a regime  questo ordine e dare un segnale forte a chi produce ancora con metodi non rispettosi dell’ambiente.

Vai alla barra degli strumenti